Prossimi impegni

Under14 èlite: battuta d'arresto in ghirada

Benetton Tv 93 – Coe Oderzo 45

Turno infrasettimanale e terza partita di campionato.

Il punteggio parla chiaro e non lascia margini a interpretazioni.

Partita che ha visto i nostri ragazzi giocare a basket solo nel secondo quarto  (parziale 21 a 18), 

mentre negli altri tre, “rubando” un termine caro alla boxe, impegnati a fare da sparring partner

ad una squadra che decisamente ha altre ambizioni.

Abbiamo giocato a basket per un quarto, poco ma, abbiamo visto che sappiamo giocare se vogliamo.

Prossimo passo, giocare bene un po’ più a lungo . . . Forza ragazzi!

 

Un augurio di pronta guarigione a Thomas infortunatosi durante il riscaldamento, ti aspettiamo presto.


Stefano Canova

Under 14 èlite: coglie la prima vittoria battendo Favaro 59-43

PRIMA PARTITA CASALINGA E MERITATA VITTORIA

Prima partita casalinga per i nostri ragazzi U14 Elite e . . . prima, meritata, importante vittoria.

Dopo la sconfitta d’esordio di una settimana fa, i nostri atleti hanno sudato parecchio per preparare la nuova partita,

lavorando sugli errori commessi, e rafforzando l’intesa, fondamentale ingrediente per ogni “ricetta” vincente.

Con lo spirito giusto, convinti nei propri mezzi e volenterosi di dare il meglio sono scesi in campo. Bella emozione vederli così. 

La cronaca della partita racconta di un 20 a 7, un 16 a 6 e un 19 a 5 nei primi tre quarti. Traduzione in numeri di concentrazione, determinazione

e giocate (alcune) che hanno strappato applausi e sorrisi di compiacimento, in primis al coach e quindi al pubblico presente. Bene!

Nell’ultimo quarto, l’unico appunto che ha un po’ smorzato l’entusiasmo: il parziale di 4 a 25 a sfavore . . .  dice di una prematura convinzione di aver vinto.

Un errore che non ha rovinato comunque la soddisfazione per una partita ben giocata per la maggior parte del tempo,

ma che deve insegnare una semplice verità: le partite vanno giocate fino in fondo, sempre convinti nel dare il meglio per vincere . . . o perdere con dignità.

Forza Gladiatori! Il cammino continua, anche oggi abbiamo imparato una cosa nuova, e tante altre ne impareremo.

In palestra . . . la prossima emozione si chiama Benetton.


Stefano Canova

DNC: Amaro in bocca, i due punti restano a Monfalcone

Questa volta l’aria di trasferta è amara per la COE, che torna da Monfalcone senza i due punti che fino alla fine il pubblico opitergino aspettava.
La partenza non è delle migliori per Oderzo, che paga molta la buona lena del duo Lazza-Colli, determinanti nel primo quarto e rebus irrisolvibile per la difesa opitergina.
I ragazzi di coach Teso però trovano un Basei in forma super che riesce a tappare tutti i buchi di un reparto esterni non esattamente nella sua giornata più luminosa, permettendo ai suoi di andare negli spogliatoi ancora in parità 40-40.
Luce spenta però al ritorno dalla pausa lunga,con Monfalcone che ne approfitta e che con i canestri di Graziani si appresta ad iniziare l’ultimo quarto di gioco con un rassicurante distacco 64-57.
Oderzo però ha il merito di non disunirsi e trova proprio da Raminelli, fin li autore di una gara opaca, sei punti quasi di fila. 
Monfalcone inizia ad avere i sudori freddi, perché Oderzo realizza un mini miracolo sportivo, ritrovando un vantaggio quasi insperato: manca poco alla fine e la COE è a +1 (71-72).
Come da abitudine in questa stagione il finale è infuocato: sul 73-75 coach Teso chiama timeout ordinando di cambiare su tutti i blocchi, ma ‘ azione successiva qualcosa va storto e Graziani si ritrova libero sul perimetro, realizzando la tripla del +1 a sei secondi dalla fine.
L’ultimo tiro di Oderzo non va, ma a rimbalzo Raminelli trova il tap in da centro area che finisce la sua corsa in fondo al canestro.
I tifosi opitergini esultano, i giocatori pregustano la vetta della classifica, ma c'è grande confusione attorno al tavolo. Poi la coppia arbitrale Pavan - Toffolo decreta che il tiro di Raminelli è partito dopo la sirena conclusiva.
Resta un po di amaro in bocca sia per alcuni episodi dubbi che hanno probabilmente condizionato la partita (fallo fischiato a Bettin su tiro da tre di Laezza, canestro della vittoria che rivisto al video sembra proprio buono ecc. ) sia per la scarsa precisione al tiro da sotto, che se migliorata avrebbe comunque fatto pendere i due punti in direzione Monticano.
Non ci resta quindi che morderci la lingua per i due punti lasciati per strada e recitare il mea culpa in attesa della prossima partita. Resta comunque la consapevolezza di una Squadra con la s maiuscola che mai molla davanti alle difficoltà e che vede in se stessa gli unici limiti. 
La stagione è ancora lunga e le soddisfazioni, ne siamo sicuri, ancora tante.
Queste le parole di coach Teso nel post partita:"Si sapeva che Monfalcone avrebbe fatto una partita molto fisica. Nei primi 2 quarti non siamo riusciti a marcare adeguatamente Laezza e Colli. Nel 3 e 4 periodo Bettin ha marcato bene Laezza e la difesa ha funzionato meglio. Nel primo quarto e secondo quarto  i giovani Tridente, Lorenzon, Balzano  e Benedet , con Basei come leader, hanno permesso di aumentare l’intensità che nei primi minuti non è stata buona e di chiudere il parità i primi 2 quarti. Purtroppo le palle perse nel corso della partita hanno spesso vanificato tutto il lavoro svolto.”.

Andrea Gerotto
Ufficio Stampa Basket Oderzo

Falconstar Monfalcone: Quargnal 3, Cacciatori 4, Graziani 20, Benigni 5, Giannotta 9, Macaro 4, Franco, Laezza 11, Colli 20, Luis ne. All. Franceschin

Coe Elettronica Oderzo: Pozzebon 7, Lorenzon 2, Tagliamento 8, Bettin 7, Tridente 5, Dal Magro 9, Basei 29, Raminelli 6, Benedet 2, Balzano. All. Teso  

Promozione: Sale a 6 punti in classifica con una bella vittoria

Domenica sera è toccato alla promozione animare il Palaopitergium, e i ragazzi di coach Santin hanno trovato il modo migliore per farlo!

Avversario di turno Castelfranco, che ha retto a fatica l'urto con la buona vena dei giovani opitergini.

I padroni di casa iniziano nel migliore dei modi con un parziale di 14-0 che lascia già intendere molto sulla direzione della  partita.

Il primo quarto è segnato soprattutto dai canestri di Baratella e Redigolo, che nella prima metà gara sono stati fondamentali per trovare lo sprint vincente.

Ottima prestazione comunque da parte di tutta la squadra che è riuscita a trovare una difesa convincente e un attacco fluido per la maggior parte del tempo.

Nella seconda metà di gara si allarga la forbice tra le due squadre , con Castelfranco che recupera solamente qualche punto nel finale, causa anche la piccola flessione della Virtus che già da un pezzo odorava la vittoria, chiudendo 71-34.

Due punti importanti quindi in ottica classifica, che fanno fare ai ragazzi un ulteriore passo in avanti verso la lunga e tortuosa strada per i playoff.


Andrea Gerotto

Ufficio Stampa Basket Oderzo

Altro raduno per i Gladiatori!

Pomeriggio intenso per i Gladiatori della categoria aquilotti.
Pasiano ha ospitato il primo raduno di categoria che ha visto protagonisti le Cimici di Pasiano, i Puffi di Mansuè, il Dream Team biancorossi di pontesalga e i red devils di oderzo.
Due ore di gare avvincenti che hanno divertito gli oltre 100 spettatori presenti sulle tribune del bellissimo palasport di Pasiano.
Un ringraziamento ad Alberto presidente e tutti i genitori che ci hanno ospitato accogliendoci calorosamente.
Prossimo impegno per i Gladiatori sarà il prestigioso Kids tournament della Benetton il 31, 1 e 2 novembre prossimi.


Gianluca Gamma

Under 15 Ecc: Corsara a Trento

Arriva la prima vittoria anche per l'under 15 eccellenza di Manolo Carli, che nella lunga ed insidiosa trasferta di Trento trova conferma dei progressi fatti negli allenamenti, cogliendo il successo con il punteggio finale di 71-59.

Under 17 reg: Cade in casa con San Vendemiano

Referto giallo per l'under 17 regionale di Nicola Zuliani, che domenica mattina ha ceduto il passo alla rucker San Vendemiano per 40-76. 

Under 17 èlite: STRAORDINARI!

Dimentica in fretta la sconfitta di Salzano l’under 17 èlite che al termine di una gara sofferta trova nuovamente il gusto della vittoria contro un Dueville mai domo.

Parte a rallentatore Oderzo che però resta a galla trovando buone azioni individuali in particolare con Schiocchetto, che nel primo quarto si carica gran parte del peso offensivo della squadra, che però, causa anche una difesa molle, chiude il primo quarto in svantaggio 14-18.
Nel primi minuti del secondo quarto Dueville guadagna ancora qualche punto, ma la squadra di Coach Battistella trova una buona reazione che manda tutti negli spogliatoi 33-33.
La pausa serve eccome agli opitergini, che tornano in campo rinvigoriti, pressando come non ci fosse un domani e tuffandosi su ogni pallone. Sale l’intensità difensiva ma si aggiusta anche la mira, con Oderzo brava a finalizzare le varie occasioni di sovrannumero che permettono ai nostri di chiudere il terzo quarto con un discreto margine 51-40.
L’ultimo periodo è pura amministrazione per gli opitergini, che limano il ritorno di Dueville, che ha avuto il merito di crederci fino alla fine. Ma oggi la voglia di vincere era troppa per i nostri ragazzi che trovano il colpo di reni decisivo che segna il definitivo 70-64.
Vera impresa questa per Oderzo, che oltre ai miglioramenti tecnici, ha mostrato soprattutto i miglioramenti mentali che più si addicono ad un gruppo vincente.
Prossima settimana a Marghera per confermare i progressi fatti e aggiungere un altro importante mattoncino in ottica classifica.
 
A.G.
Ufficio Stampa Basket Oderzo 

 A tu per tu con coach Teso

All’indomani della grande vittoria con Caorle abbiamo incontrato il coach della prima squadra Giovanni teso per discutere insieme sulla brillante forma della COE. Guardate cosa ne è saltato fuori!

1_Buongiorno coach. Questo esaltante avvio di campionato ha fatto ricredere anche i più scettici sul reale valore della squadra. Se la aspettava una partenza così o è stata una sorpresa anche per lei?
 La partenza è stata molto positiva anche perché la DNC di quest’anno è molto competitiva. Molte squadre hanno investito tanto sugli ingaggi di giocatori di valore.
 Io sono contento delle vittorie soprattutto per i miei giocatori.  Speravo di vincere le partite perché i ragazzi venissero ripagati del grandissimo impegno che stanno dimostrando ogni giorno in palestra. Capitan Tagliamento su tutti. 

2_ La squadra è riuscita a far appassionare il pubblico grazie ad un forte carattere e ad una enorme volontà di vincere. Rispecchia in qualche modo il carattere del suo allenatore?
   La squadra ha mostrato una grande mentalità, tuffandosi a terra per recuperare ogni pallone e non mollando mai. Questo, al di là della vittoria, fa molto piacere ai tifosi. Dobbiamo continuare così e cercare di riempire il palasport! 

3_ Basei e Raminelli sono la coppia di lunghi che tutta la serie C ci invidia e nelle prime tre uscite sono sempre riusciti a trovare prestazioni determinanti in ottica vittoria. Secondo lei c’è il rischio che la squadra possa diventare troppo dipendente dal loro stato di forma ?
  Ci sono altri lunghi molto forti in questo campionato. Francesco e Matteo troveranno in ogni gara avversari di alto livello e difese adattate. Noi vogliamo essere una squadra che li deve sapere mettere nelle condizioni ideali. Ci stiamo lavorando. Comunque dall’inizio ci alleniamo perché tutti si assumano responsabilità offensive, lunghi ed esterni. 

4_ Pozzebon e Bettin sono stati convincenti in tutte e tre le gare. Come è stato il loro inserimento all’interno della squadra?
 Poz e Luca si sono inseriti benissimo. Sono molto motivati, faranno bene. Li conosco da tempo come avversari. Li ho consigliati alla dirigenza e li ho fortemente voluti nella squadra. Ho molta fiducia nelle loro capacità. Hanno responsabilità importanti e dovranno cercare di dare il massimo in ogni partita per essere anche d'esempio per i più giovani. 

5_ Davide Dal Magro invece ha sempre realizzato canestri dal peso specifico rilevante nei momenti di difficoltà di Oderzo. Cosa ci dobbiamo aspettare da lui e dagli altri giovani?
  Dal magro e Lorenzon devono diventare il nostri specialista al tiro da fuori e stiamo lavorando per questo. Tridente sta migliorando gara dopo gara. Fin dalla prima partita non ho esitato a far scendere in campo per molti minuti i giovanissimi Redigolo, Balzano e nell’ultima gara anche Benedet (che è stato fermo 40 giorni per infortunio). Continuerò a farli giocare perché credo nelle poro potenzialità. La strada è lunga per diventare giocatori di questo livello però i ragazzi si stanno impegnando molto.
 

6_ A questo punto la domanda sembra quasi d’obbligo: dove può arrivare questa squadra?
   La nostra squadra si deve concentrare di partita in partita. Tutti gli avversari sono molto forti tecnicamente e fisicamente.
 

7_ Benché sia ancora effettivamente molto presto, concludiamo con il suo personale pronostico per la classifica finale del campionato.
   C’è molto equilibrio, è impossibile fare dei pronostici. Molti allenatori e giocatori quest’anno sono scesi dalle categorie superiori. Molte squadre praticamente possono essere considerate semi-professionistiche. Questo campionato ha un livello mai visto in precedenza nella serie C!

 
Andrea Gerotto
Ufficio Stampa Basket Oderzo 

Abbonamenti 2014-15

E´ aperta la campagna abbonamenti del Basket Oderzo, è possibile acquistare il proprio abbonamento presso la segreteria al PalaOpitegium  tutti i giorni feriali dalle 9.00 alle 12.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00.
Il costo dell´abbonamento è di 25 Euro per gli Under 35 e 50 Euro per gli altri.

Basket Oderzo

S.S. Dil. arl

Via Com.le di Camino, 84

Oderzo (Treviso)

P.I. 01740590268