NEWS

BRUTTA SCONFITTA CASALINGA, VERONA VINCE CON MERITO

CALORFLEX 63 Verona 69
Colamarino 13, Casagrande 9, Raminelli, Varuzza 5, Mucic 8, Tagliamento, Ongaro 2, Ibarra 12, Nardelotto, Gatto14.

Difficile commentare la partita di ieri. La sostanza è questa: una squadra è entrata in campo e un l’altra è rimasta negli spogliatoi o chissà dove e purtroppo questi eravamo noi. Un approccio alla partita disastroso, che ci ha portati a finire il primo quarto con il punteggio di 5 a 16. Nel secondo periodo la musica non cambia e si va all’intervallo sul 24 a 37. Il terzo quarto finalmente arriva la reazione, che ci permette di ridurre lo svantaggio, terminando 39 a 46. I primi 5 minuti dell’ultimo periodo continuiamo la rimonta ed anzi riusciamo a mettere anche la testa avanti (61 a 57), ma da quel momento in poi Verona si rimette in moto e con un parziale di 12 a 2 chiude definitivamente e meritatamente la gara, pur essendo, sulla carta, una squadra nettamente inferiore alla nostra. Non si possono e non si devono cercare alibi, qui non è questione di forma fisica, di tecnica, di talento, di età, è questione di mentalità! Mentalità che ieri non c’è stata e purtroppo è mancata anche in altre partite. Noi siamo tifosi, siamo e saremo sempre i primi a difendere la squadra, ma allo stesso tempo i ragazzi devono trovare il modo di venir fuori da questa situazione apatica e di ripagare in qualche modo l’affetto del pubblico e l’impegno della Società. Non vogliamo fare processi o accusare nessuno, ma è giusto dire che siamo delusi, molto delusi. Uno dei must degli ultimi anni all’interno della nostra organizzazione è stato quello di “creare mentalità”, fin da subito, fin dai nostri atleti più piccoli. Vediamo ogni giorno bambini e ragazzi delle giovanili dare tutto e di più per la nostra maglia, allenatori ed istruttori che si dedicano anima e corpo alla loro missione, dirigenti che non hanno un attimo di tregua per far si che le cose funzionino al meglio, collaboratori e semplici appassionati che danno il loro contributo in tante forme. Ora tocca a voi ragazzi, quello che vi si chiede NON E’ VINCERE TUTTE LE PARTITE, ma DI DARE IL 150% IN TUTTE LE PARTITE, questo sì. Sappiamo di avere qualità, sappiamo di avere giocatori forti, uno staff serio e preparato, adesso però è ora di mettere in campo la cattiveria e la voglia di vincere che ieri e in altre occasioni non si è vista! Nulla è compromesso, nulla è deciso, il campionato è ancora lungo, ma la svolta deve arrivare subito, perché sappiamo che quella vista ieri non è la nostra squadra, non sono i nostri giocatori, noi siamo e dobbiamo essere diversi. Siamo certi che fin da domenica prossima la musica cambierà, vi sosterremo, vi aiuteremo e faremo tutti ancora di più, ma in campo vogliamo vedere fame, voglia e cattiveria.
Avanti ragazzi, tutti insieme, RIALZIAMOCI SUBITO!

1 Response

Lascia una risposta

X