NEWS

L’URAGANO CALORFLEX ODERZO SI ABBATTE SU CODROIPO

CALORFLEX ODERZO 84 – Codroipo 59
Valesin 19, Tagliamento 2, Casagrande 20, Ongaro, Colamarino 7, Raminelli 2, Ibarra 3, Varuzza 9. Gatto n.e., Mucic 22.

Quando ci vuole ci vuole. Cioè anche noi tifosi abbiamo bisogno una volta ogni tanto di una domenica tranquilla! Arrivi, ti siedi in tribuna e senza patemi d’animo ti godi una bella partita della tua squadra del cuore…Scherzi a parte, ieri i nostri ragazzi hanno giocato un ottimo match, energia difensiva, belle giocate in attacco, grinta e precisione; il pubblico ha gradito e guardando ogni tanto la nostra panchina siamo sicuri che anche i nostri giocatori si siano divertiti.
Codroipo regge solo i primi 10 minuti (15 – 11 il parziale), grazie soprattutto al nostro ex Umberto Nobile, poi c’è solo Oderzo in campo. Nel secondo periodo Mucic e Valesin salgono in cattedra: Gianluca infila 3 bombe di seguito che infiammano il pubblico, il Mucio è letteralmente immarcabile e spadroneggia sotto i tabelloni. Andiamo all’intervallo con il rassicurante punteggio di 42 a 22 per noi. Nel terzo periodo abbiamo una calo, Codroipo prova ad avvicinarsi, arriva fino a meno 11, ma poi siamo bravi a ricacciarli indietro e con due bombe di un solido Varuzza chiudiamo sul 64 a 47. Anche nell’ultima frazione di gioco i friulani tentano una rimonta, ma gli ultimi 5 minuti, con un paio di grandi giocate di squadra, rimettiamo le cose al loro posto e la partita si chiude con un netto 84 a 59 in nostro favore. Ottime prestazioni di Mucic, che sta raggiungendo la forma ottimale (22 punti e 10 rimbalzi per il lungo sloveno), di Valesin (19 punti con 5/6 dall’arco) e di Casagrande (20 punti per Casa). Ma se guardiamo solo le prestazioni offensive ci dimentichiamo di chi come Lata e Colamarino, magari non in giornata brillante al tiro, si sono però sacrificati nella metà campo difensiva, mettendosi a disposizione della squadra. Infine gli opitergini doc, con il solidissimo Raminelli (11 rimbalzi e un muro difensivo per i lunghi avversari), Tagliamento, come al solito ordinato e preciso in campo e del giovane Ongaro, che parte in quintetto e si non si fa mettere i piedi in testa dalle guardie avversarie. All’appello manca solo lo Zar, ancora una volta seduto a guardare dalla panchina, con gli occhi di un bambino che sprizzano dalla voglia di entrare in campo; ormai manca poco e a breve potremo rivederlo sul pitturato a dare una mano ai compagni…forza Ivan!
A fine gara coach Steffè è soddisfatto: “ho visto un passo avanti rispetto a Montebelluna, sia dal punto di vista offensivo che difensivo, ma ci sono ancora tante cose da sistemare, tanti piccoli errori che si possono evitare. Lavoreremo duro per non commetterne più”.
Domenica prossima trasferta a Verona, per continuare la nostra marcia…forza ragazzi, forza Calorfex!!!

X