NEWS

“E ORA, LA BELLA!” PER LA SERIE D IN PALIO LA SEMIFINALE

Campionato Serie D – play off quarti di finale, gara 2
Coe elettr. Mansuè 61 – Alvisiana 50
Risultati parziali: 15 – 10; 19 – 18; 16 – 10; 11 – 12.
Baratella, Gamma, Ongaro 12, Schiocchetto 5, Balzano 8, Barro, Nardellotto 8, Dal Bo’, Turchetto 12, Bariviera 3, Sanad 4, Verso 9.

SAVE THE NEXT DATE

Mercoledì 16 maggio alle ore 21:00 presso il palazzetto G. Marsico in quel di Venezia, zona Cannaregio.
La bella, la partita del dentro o fuori di questo entusiasmante quarto tra la nostra Virtus Mansuè e la compagine veneziana. L’Alvisiana ha da sé il fattore campo, è vero, ma abbiamo visto in gara 1 di poter tenerle testa a casa loro… e di riuscire nell’impresa non è un pensiero proibito.

Sabato, al PalaOpitergium, i conti sono stati pareggiati alla grande. Buonissima prestazione dei padroni di casa che concretizzano bene sfoggiando al meglio le armi migliori: difesa molto aggressiva e capacità di rapidissime ripartenze.  Poco da dire: in campo aperto, quando le condizioni ci consentono di giocare con energia e grande atletismo, ben poche sono le squadre in grado di tener a noi testa. Essere arrivati fino a questo punto lo conferma per l’ennesima volta.

Troveremo un campo difficilissimo ed un pubblico “avverso”, sportivamente parlando.
Sfideremo di nuovo la cabala per ribaltare qualsiasi previsione o calcolo di probabilità.
I ragazzi “dal cuore impavido” riescono in queste condizioni a dare il massimo e ci proveranno con tutta l’energia che hanno in corpo. Abbiamo avuto poco tempo per ricaricarci ma i soldati in battaglia hanno bisogno a volte solo di un minimo di motivazione per arrivare a storici risultati.
Di motivazione ne abbiamo parecchia, quest’anno.

Forza ragazzi, la Oderzo cestistica si stringe in questo momento tutta intorno a voi, comunque vada saremo veramente fieri di un’annata da incorniciare.
GO, VIRTUS MANSUE!!

1 Response

  1. Dead pent subject material, thanks for information. “He who establishes his argument by noise and command shows that his reason is weak.” by Michel de Montaigne.

Lascia una risposta

X