NEWS

INTERVISTA A PAOLO MARSON, IL NUOVO PREPARATORE FISICO DELL’ODERZO BASKET

Ciao Paolo e benvenuto a Oderzo. Da dove nasce la scelta di approdare in riva al Monticano?

Sono stato contattato da Simone (Cimitan, il nostro Direttore Sportivo, ndr) che mi ha illustrato il progetto e presentato la società insieme al coach Steffè. L’intesa e le sensazioni con entrambi sono state da subito ottime, inoltre mi ha sorpreso la passione che ogni persona coinvolta nella società pone in essa. Bello! E’ un ambiente che mi carica e mi spinge a migliorare e migliorarmi.

La preparazione atletica nel precampionato è fondamentale per la stagione che sta per iniziare. Come l’hai impostata? Che tipo di lavoro stai facendo con i ragazzi?

Il lavoro è iniziato a giugno. Mano a mano che la squadra andava definendosi i ragazzi sono stati convocati per i test di valutazione dello stato fisico ed è stato assegnato a ciascuno il lavoro estivo. Ora si tratta di proseguire il percorso programmato per rendere il lavoro individuale efficace e produttivo per il gruppo.

Qual è lo stato di salute generale della squadra?

Abbiamo appena finito la seconda settimana di lavoro. I carichi stanno ancora crescendo ed i ragazzi sono molto affaticati, ma questo è normale ed è esattamente quello che vogliamo. Ad ora l’impegno e la dedizione sono stati massimi e questo fa onore ai nostri giocatori.

Come hai trovato Ibarra e compagni al ritorno dalle vacanze?

Come mi aspettavo di trovarli avendoli seguiti durante l’estate.
Estate che ci ha riservato due piccole sorprese ma il nostro staff sanitario, diretto da Alessandro Biasotto e con la preziosa collaborazione della nostra fisioterapista Eleonora De Bianchi, anche sotto il sole di agosto è stato efficiente ed a breve saremo tutti in campo..

Secondo te, qual è l’aspetto atletico più importante nella pallacanestro moderna?

La reazione, intesa come la capacità di reagire ad uno stimolo fisico o psichico. Presuppone un elevato livello di integrità e stabilità dal punto di vista strutturale, organico e mentale. La reazione è il risultato di processi interni su stimoli esterni. Un output pulito avviene se si lavora bene e di concerto su molteplici fattori.

Questo il quadro della preparazione descritto da Paolo Marson, osteopata oltre che preparatore fisico; la palla ora passa alla squadra che scenderà in campo stasera, martedì 28 alle 20.30, a Montebelluna per la prima amichevole stagionale contro il team di coach Rebellato, per testare quanto fatto finora e cercare la chimica di squadra dopo i rinnovamenti del roster avvenuti rispetto alla stagione passata.

 

#oderzobasket

X