CALORFLEX   grupposerafin

NEWS

CON CAORLE PER MANTENERE L’IMBATTIBILITA’ CASALINGA

Ultimo appuntamento del 2018: al PalaOpitergium arriva il Gruppo SME Caorle

L’arrivo del freddo ha portato influenza e mal di gola e, con essi, le medicine per tornare in salute.
L’unico rimedio al momento in grado di far stare bene la nostra prima squadra è il PalaOpitergium, visto che anche sabato scorso, in quel di Verona, il mal di trasferta si è palesato, beffardo e puntuale, nel secondo tempo dopo che nel primo ci aveva fatto credere di essere stato debellato. La Cestistica Verona, affamata e con orgoglio, ci ha prima raggiunto e poi meritatamente superato.
Contro Caorle abbiamo una grande opportunità, dimostrare che Verona è oramai alle spalle e strappare due punti pesanti ad una formazione forte e temibile, già affrontata nella finale persa in precampionato al torneo Svalduz.

I lagunari sono reduci dalla sconfitta al fotofinish rimediata contro Corno e con la presenza a rischio di Giovanni Infanti, espulso e squalificato una settimana fa. In ogni caso, un match difficile che Ibarra e compagni dovranno affrontare senza sbavature e con quella cattiveria agonistica che nelle partite casalinghe non è mai mancata.
Settima a quota 12, insieme a Jesolo, Conegliano e Padova, il Gruppo SME è una squadra con qualità ed esperienza sia negli interni sia negli esterni e gioca un basket a trazione offensiva in cui tutti possono rendersi pericolosi.

Il giocatore di maggiore esperienza è Damian Buscaino, atleta che occupa lo spot di ala forte e, all’occorrenza, di centro. Per lui, indubbie doti tecniche e grande energia e determinazione, spesso un fattore nei pressi del pitturato.
Da ala forte si muove l’acquisto estivo Sandro Listwon, capace nell’ 1vs1 fronte e spalle a canestro, rimbalzista e con un tiro molto affidabile dalla distanza.
Nel ruolo di guardia/ala due giocatori molto giovani dal grande talento fisico e tecnico: il pordenonese Francesco Rizzetto e Mihajlo Jerkovich, serbo classe 1999 (in prestito dalla Reyer Venezia), infatti, sono capaci di offrire 15 punti di media a partita alla causa gialloblù. Se ci sarà, sarà un osso duro anche Giovanni Infanti, ex di turno, che finora ha una media di 8 punti: abile nell’1vs1, può far molto male dal palleggio, arresto e tiro dalla media, solido difensore.
Play/guardia è Daniele Masocco (14 ppg), ex Rucker Sanve, giocatore dotato di molte soluzioni offensive e dal completo bagaglio tecnico.
Attenzione anche a Luca Bovolenta, play dinamico con ottima visione di gioco e punti nelle mani.
Completano il roster i classe 2000 Edoardo Battiston (play), Luca Pauletto (guardia) e Simone Trevisan (ala).

Si giocherà Sabato alle 20.45 al PalaOpitergium, arbitreranno Cavedon di Isola Vicentina e Bernini di Alonte.

Vi aspettiamo numerosi per tifare, farci gli auguri sperando di poter festeggiare insieme anche l’ultima vittoria dell’anno!

#oderzobasket

X