CALORFLEX   grupposerafin

NEWS

L’ODERZO BATTE CAORLE, DIFESA E DE MIN LE CHIAVI DEL SUCCESSO

Importante e meritata vittoria di Valesin e compagni che costruiscono il successo in difesa affidandosi in attacco al talento di un positivo De Min.

Tanto pubblico ad assistere all’ultima partita dell’anno, da sempre un match molto sentito quello con i lagunari, anche per la folta presenza dei sostenitori provenienti da Caorle. Con Giovanni Infanti regolarmente in campo dopo il ricorso che ne ha ridotto la squalifica, il match aveva un ulteriore motivo di interesse, vale a dire lo scontro in famiglia con il fratello Alessandro, finora leader offensivo della squadra opitergina. Un po’ di emozione devono averla sicuramente provata entrambi, apparsi contratti e poco brillanti rispetto agli standard, con soli 6 (Alessandro) e 9 (Giovanni) punti all’attivo.

Nessuna novità per il Gruppo SME Caorle mentre c’è il debutto, in maglia Oderzo Basket, di Assane Ndiaye che finalmente entra a disposizione di coach Steffè, un’aggiunta importante nel settore lunghi e che allunga le rotazioni ampliando le soluzioni tattiche biancorosse.

Il debutto del numero 18 avviene all’ottavo minuto del primo quarto: out De Min e dentro Assane, sostituzione salutata da un applauso forte e liberatorio da parte del pubblico di casa. Fino a quel momento, Caorle aveva trovato soluzioni offensive con un ispirato Rizzetto, portandosi sul +5 (14-9), prima del recupero guidato da Sanad e da una tripla di Valesin. Sul finire del primo periodo, due iniziative di Giovanni Infanti e Masocco riportavano gli ospiti sul +6 (20-14).

Cinque punti consecutivi di Bovolenta valevano il 25-15 prima del 9-0 propiziato da Ibarra, Zambon ma soprattutto da un efficace Valesin, con il contributo della difesa a zona che di lì a poco manderà in totale black out la squadra di Ostan. Caorle ritrova la via del canestro con Rizzetto ed Infanti, capitan Ibarra colpisce dall’arco ed il primo tempo va in archivio sul 33-28 per gli ospiti.

L’ex Pienne Buscaino, uno dei più temuti alla vigila, entra in ritmo e con sei punti filati firma il 39-30 con cui Caorle sembra prendere inerzia e comando del match. In realtà, la zona opitergina è solida, mobile e con adeguamenti continui e Caorle non riesce ad adottare adeguate contromisure, sbaglia molti tiri perdendo fiducia e possessi importanti. Al contrario, Oderzo va a canestro praticamente ad ogni azione. Nel giro di qualche minuto, Ibarra e Sanad colpiscono col tiro pesante dagli angoli, Ndaye fa la voce grossa inchiodando al ferro e De Min è una sentenza e chiude il parziale di 13-2 con cui Oderzo passa dal 30-39 al 43-41.

Quello che funziona giustamente non si cambia, la zona biancorossa continua a restare un rebus insolubile per Caorle così come De Min, MVP del match che con i suoi canestri spinge l’OB sul 53-43 a cinque minuti dal termine. Prima Masocco e Bovolenta e poi Giovanni Infanti riavvicinano il Gruppo SME (53-49), Ostan prova la zona ma Ibarra immediatamente infila la tripla del +7, riportando nuovamente l’inerzia in mano ai padroni di casa che possono festeggiare vittoria e imbattibilità al PalaOpitergium.

Due punti che Oderzo incamera al termine di una partita non bellissima in cui agli attacchi non hanno brillato, con la zona arma tattica che ha concesso all’attacco di Caorle soltanto 8 e 9 punti rispettivamente nel 3° e 4° periodo.

Ora qualche giorno di vacanza e poi di nuovo in palestra con gli allenamenti per prepararsi al meglio in vista dei prossimi impegni, in attesa del rientro di Tracchi e Barraz per vedere finalmente al completo il roster a disposizione dello staff tecnico.

ODERZO BASKET – GRUPPO SME CAORLE 58-50

ODERZO: Verso 2, Valesin 10, Ongaro, Bariviera, Ibarra 11, Infanti 6, De Min 16, Zamattio, Ndiaye 4, Sanad 5, Zambon 4. All. Steffé

CAORLE: Ajdinoski, Bovolenta 13, Listwon, Buscaino 6, Masocco 8, Rizzetto 9, Infanti 9, Pauletto 2, Trevisan, Jerkovic 3, Battiston. All. Ostan

Parziali: 14-20; 28-33; 43-41

Arbitri: Cavedon e Bernini

#oderzobasket

X