CALORFLEX   grupposerafin

NEWS

ALLA RICERCA DEL TRIS, I BIANCOROSSI DOMANI A UDINE CONTRO IL LATTE BLANC

La vittoria di una settimana fa contro Riese e quella infrasettimanale nel derby contro Conegliano sono un ottimo viatico per provare a centrare la terza vittoria e chiudere il mini ciclo di tre partite prima della pausa dovuta al rinvio del match contro Bassano. Per farlo, occorrerà espugnare lo storico “Benedetti” di Via Marangoni a Udine, casa del Latte Blanc di coach Paderni, reduce dalla sconfitta (78-56) nel derby FVG contro Corno di Rosazzo.

I friulani occupano il penultimo posto, a quota 12 (6W-15L), all’andata Ibarra e compagni si imposero per 74-60.

Servirà una prestazione solida sia tatticamente sia nell’atteggiamento perché, al di là della classifica, in casa il Latte Blanc sa rendersi pericoloso e farà il massimo per ottenere punti chiave in ottica salvezza.

Una partita, quindi, di grande importanza per la formazione di coach Steffè e dal sapore speciale, in particolare, per i suoi due friulani doc, il tolmezzino Michele Venturelli e Alessandro Infanti, che all’UBC ha giocato un paio di stagioni nel settore giovanile. “Sono contento di ritornare dopo tantissimi anni al Benedetti – ci confida Infanti -. Mi allenava Mauro Rosso e Andrea Paderni era il vice, mi ricordo che finita scuola andavo direttamente ad allenamento e sono proprio curioso di vedere l’effetto che mi farà ritornare nel luogo che mi ha fatto innamorare della pallacanestro”. Dai ricordi di gioventù alla voglia di non lasciare punti preziosi per risalire la classifica: “Stiamo crescendo e nell’ultimo mese ci siamo allenati veramente con grande concentrazione. Le due vittorie di Riese e con Conegliano ci hanno dato fiducia e domani dovremo essere attenti fin dalla palla a due per indirizzare subito la partita dalla nostra parte, tenendo il ritmo alto e difendendo per quaranta minuti”.

Ci era già stato tre anni fa (era il 18 gennaio 2016), in maglia Pavia contro la GSA targata Lardo, Michele Venturelli che, dopo una vita lontano da casa, torna in Friuli da avversario per continuare a far crescere l’Oderzo: “La partita contro il Latte Blanc mi darà la possibilità di salutare il mio conterraneo Cianciotta e magari di rivedere qualche amico”. L’ex Green Palermo si sta inserendo sempre più nel sistema di gioco di Steffé: “Dopo aver visto alcune partite ed essere ritornato in campo, mi sono fatto un’idea abbastanza precisa della nostra squadra e del campionato. Ci stiamo allenando molto bene, siamo sicuramente competitivi ma per fare strada dobbiamo diventare ancora più squadra: tutti devono sacrificarsi per il proprio compagno, dobbiamo sostenerci a vicenda e non mollare mai, incoraggiandoci perché dobbiamo alzare il livello di tutti aiutando chi, magari, si trova in difficoltà”. Alcune partite sono state perse, lasciando per strada punti preziosi: “Si, è vero. E’ successo ma non è un problema perché dovremo fare in modo che non succeda più. La strada è ancora lunga, stiamo crescendo e sono fiducioso”.

L’appuntamento è per Sabato 23, palla a due alle 18, al Benedetti di Via Marangoni di Udine. Gli arbitri saranno Marco Langaro di Arzignano e Luca Cavedon di Isola Vicentina.

#oderzobasket

X